Prorogata al 18 giugno la scadenza per partecipare al grande concorso di Banca d'Italia

CONCORSO 105 AMMINISTRATIVI

Il COVID impatta anche sul concorso in Banca d’Italia. Per permettere la partecipazione anche ai giovani che avrebbero potuto laurearsi entro il 7 aprile ma che – causa epidemia – non potranno farlo, l’istituto di Via Nazionale ha deciso di far slittare il termine di chiusura delle domande del concorso per 105 posti in Area Operativa al prossimo 18 giugno.

“Considerata la proroga al 15 giugno p.v. dell’ultima sessione di laurea dell’anno accademico 2018/2019 –recita una nota del 30 marzo scorso pubblicata sul sito ufficiale a firma del Direttore Generale (…) – al fine di consentire la partecipazione al concorso in oggetto anche di coloro che avrebbero potuto laurearsi entro il 7 aprile u.s., la scadenza del termine per la presentazione della domanda di cui all’articolo 2 del bando viene posticipata al 18 giugno p.v.”

L’avviso prosegue specificando che “Tenuto conto dell’unicità del bando, il rinvio della scadenza riguarda tutte le procedure concorsuali (cfr. art. 1 del bando, lettere A, B, C, D ed E) e, conseguentemente, per tutti i concorsi i requisiti di cui ai punti 1 e 2 dell’art. 1 del bando devono essere posseduti alla nuova data di scadenza per la presentazione delle domande (18 giugno)”.

Restano invece invariate le classi di punteggio ai fini della preselezione per titoli. I risultati conseguiti nelle preselezioni verranno resi disponibili entro il 15 luglio 2020.

Ricordiamo che, dei cinque profili a concorso, quattro sono aperti a laureati anche triennali e uno – per 40 posti – a diplomati di scuola superiore. Questo slittamento offre molto più tempo per a chi intende prepararsi al concorso.

Studia a distanza con i corsi FAD

Un anno di attivazione, lezioni video, slide scaricabili da studiare, quiz, questionari e file audio per continuare ad allenarti e ripassare.

CONCORSI E CORONAVIRUS: LA SITUAZIONE ATTUALE