Sospensione dei concorsi pubblici? Un’opportunità per prepararsi al meglio!

Il decreto “Cura Italia” ha sospeso le prove selettive dei concorsi per 60 giorni. Questa sosta, a fronte di numerosi concorsi già banditi e in uscita, offre ai candidati tempo prezioso per prepararsi.

Il Coronavirus ha reso necessario un intervento legislativo per disciplinare anche il mondo dei concorsi pubblici. Come previsto dall’art. 87, comma 5, del decreto “Cura Italia” pubblicato in G.U. n. 70 del 17 marzo 2020, lo svolgimento delle procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego è sospeso per sessanta giorni a decorrere dall’entrata in vigore dello stesso decreto. Conseguentemente, le prove selettive dei concorsi ricominceranno ad essere calendarizzate dal 16 maggio 2020.

Le difficoltà create dal coronavirus, con la sospensione delle prove in atto e l’obbligo di stare in casa, offrono comunque ai candidati più tempo per prepararsi ai concorsi pubblici e competere per l’ingresso in una pubblica amministrazione.

La CISL FP resta a fianco dei concorsisti e, attraverso la partnership con l’Istituto Cappellari, leader nazionale nella preparazione ai concorsi pubblici, offre ai candidati di tutta Italia la possibilità di prepararsi alle selezioni in modo strutturato, attraverso un’articolata serie di corsi di formazione a distanza, immediatamente frequentabili da casa propria.